Gennaio: mese dell’astinenza e di prodotti da finire!

Buongiorno ragazze e Buon ultimo dell’anno! Spero che questo 2016 sia stato pieno di novità e soddisfazioni (come lo è stato per me) e che il 2017 sia ancora più bello. Tuttavia, ahimè, l’anno non comincerà proprio benissimo perchè Gennaio, così come Giugno, è il terribile mese di astinenza dagli acquisti makeupposi e di skincare 😦 😦

Anche questa volta, dovremo liberarci di tutti quei prodotti che stanno per scadere, che sono inutilizzati da tempo o che non ci piacciono, proprio per fare spazio a nuovi acquisti a Febbraio 😀

Ho quindi preparato una scatola bella consistente, con prodotti che posso davvero riuscire a smaltire (non tutti i rossetti, però), che vi mostro qui:

IMG_2719.png

Partiamo dai prodotti viso: ciò che devo necessariamente consumare sono i miei fondotinta Lepo, per pelli grasse ed impure, e il Clinique “Beyond Perfecting”, che purtroppo non posso utilizzare da solo perchè la colorazione “Ivory” è scura per me e la utilizzo appunto in combinazione con quello Lepo. Questi non sono prodotti con cui mi sono trovata male, anzi, ma vorrei provare nuovi fondotinta e fare spazio per altri nuovi acquisti ; ) Un altro prodotto per il viso è il correttore “Camouflage” di Essence, che è troppo pastoso per essere usato nel contorno occhi ma che può essere usato per brufoletti e macchioline.

Passando ai prodotti occhi: è ormai agli sgoccioli il mio amato “I ❤ stage” di Essence, che dovrò ricomprare, ma devo consumare anche il correttore Avon, che, essendo troppo chiaro, utilizzo come primer e poi ci stendo su un velo di cipria o di un ombretto nude chiaro. Inoltre, devo utilizzare con più costanza il rinforzante per le ciglia al pantenolo della Lepo, da mettere anche prima dei mascara “Get big lashes!” di Essence, ormai aperto da un po’, e il mascara volumizzante di Yves Rocher che proprio non mi piace. Infine, per le sopracciglia ho deciso che dovrò terminare i due prodotti Benefit, ricevuti da “Ragazza Moderna”, che sono troppo chiari per le mie sopracciglia.

Infine, per quanto riguarda i prodotti labbra: ho deciso di combinare tra loro i rossetti in base alla tonalità e di abbinare loro delle matite solo per aumentarne la durata o evitare che migrino e non perchè voglio consumarle. Sulle tonalità nude abbiamo:

  • Rossetto Catrice “Ultimate Colour 020”, ormai agli sgoccioli perchè l’aveva già usato mia nonna che, dopo aver provato i Korff in farmacia, mi ha donato tutti i rossetti che stava finendo 😀 ;
  • Rossetto Deborah “Atomic Red Mat 07”, come sopra;
  • Rossetto Clinique “Beige pop”, che purtroppo è un po’ troppo cremoso e lucido.

Questi rossetti li abbinerò alla matita “Cappuccino” di Neve Cosmetics.

Tra le tonalità rosse/fucsia, da abbinare alla matita “Fenicottero” di Neve e alla “Ready for red” di Essence, troviamo:

  • Rossetti Kiko “Smart” nella colorazione 904 e 920, che trovo rossetti un po’ insignificanti;
  • Rossetto L’Oreal 377, della collezione ispirata ad “Alice nel paese delle meraviglie”, che purtroppo mi segna le pieghette dei contorni e gli darò un’ultima chance con matita rossa e matita trasparente…poi lo butterò nella spazzatura, se continua a fare ‘sto difetto;
  • Rossetto Neve “Chocolate Eclair”, che non ho ancora mai provato.

Infine, tra le tonalità violacee, da abbinare alla matita “Nightmoth” di Mac e a quella Wycon “Longlasting eye liner 07”, abbiamo:

  • Rossetto L’Oreal 374, sempre ispirato ad “Alice nel paese delle meraviglie”;
  • Rossetto Wycon “Double Kisses” n. 05, davvero difficile da usare perchè il contorno più scuro è quasi impossibile da realizzare senza pennellino;
  • Rossetto Clinique “Grape pop”, cremoso anch’esso e per questo poco resistente.

 

Carissime, ovviamente non utilizzerò solo questi rossetti questo mese, se no sarebbe davvero un delirio, ma cercherò di dare priorità a questi, in modo da potermene liberare!

Fatemi sapere se parteciperete anche voi all’iniziativa e cosa avete posto nelle vostre scatole ❤ un bacione e a presto!

 

“Gimme Brow” & “Goof Proof Brow Pencil” di Benefit: review e swatch.

Buonasera ragazze e bentrovate sul mio blog. Oggi vi aspetta una bella review sui prodotti per sopracciglia della Benefit Cosmetics che mi sono stati inviati da “Ragazza Moderna”, sito online con il quale collaboro: la “Goof Proof Brow Pencil” e il “Gimme Brow”.

img_2486-001

Per entrambi ho ricevuto le mini-size e la matita è di 0.11 grammi mentre il mascara è di 1 grammo e il PAO di quest’ultimo è di 6 mesi.

La colorazione che mi è stata inviata è per entrambi la n. 03, ahimè troppo chiara per le mie sopracciglia, infatti per me andrebbe bene la colorazione n.06 come matita e la 05 come mascara, in modo da poter conferire tridimensionalità alle sopracciglia.

IMG_2567-001.png

I mascara, infatti, hanno solo 3 numerazioni: la 01, la 03 (questa in foto) e la 05. Le matite ne hanno ben 6: 1-2 light, 3-4 medium e le 5-6 deep. La matita ha una mina con una forma molto particolare, che ti permette, con la parte “grossa”, di disegnare e riempire la prima parte del sopracciglio, mentre con la punta si può disegnare tutto il resto.

Il mascara è molto piccolo e riesce a fissare tutti i peletti, anche i più piccoli, in modo da bloccarli per tutto il giorno.

IMG_2570-001.png

Eccovi quindi una foto con i due prodotti all’opera, in modo che possiate vedere l’effetto (non guardate il colore, dato che è sbagliato per me):

IMG_2545-002.JPG

Le mie valutazioni su questi prodotti sono molto positive: la matita si usa molto facilmente e conferisce un effetto naturale e mai artefatto, quindi il mio voto è di 9; il mascara blocca e fissa, mantenendo fermi i peletti fino allo struccaggio, e tenendo a bada anche i più ribelli, quindi il mio voto è 9 e mezzo.

Penso proprio che, non appena finiranno (e succederà presto), mi recherò da Sephora per acquistare le loro full-size ma nei colori opportuni e vi ricordo che, in negozio, i prezzi di questi prodotti sono di 27.50 euro l’uno.

Fatemi sapere che ne pensate e, se avete qualche perplessità, non esitate a pormi quesiti 🙂 ciao!

 

 

Rubrica “Natural Vibes”: Rainbow Eucalyptus.

Ciao ragazze! Finalmente un secondo tassello della rubrica “Natural Vibes”, ispirata alle bellezze dei fenomeni naturali e atmosferici, in collaborazione con la mia amica Giulia della pagina “Make It Yourself Make-up”, di cui vi posto il link: https://www.facebook.com/makeityourselfmakeup/?fref=ts

Oggi abbiamo deciso di sbizzarrirci per ricreare look che si ispirassero al “Rainbow Eucalyptus”, un albero incredibile e dai mille colori, che emergono pian piano che la corteccia si sfalda. Eccolo qui:

Rainbow Eucalyptus.jpg

Rainbow Eucalyptus1.jpg

Io non lo conoscevo ma appena Giulia mi ha proposto questo soggetto come fonte di ispirazione per i nostri makeup, ho immediatamente accettato! 🙂

Ovviamente, appena ho visto la seconda foto, non ho potuto rinunciare alla perfetta combinazione tra verde chiaro/scuro, verde acido e rosso, per cui ecco qui la mia proposta:

IMG_2439-002.png

Per il viso, ho utilizzato la BB cream 02 e il correttore 03 di Purobio, mentre ho applicato la terra “Les Brunettes” di Essence su tutto il viso, applicando l’illuminante “Plastic” di Neve Cosmetics solo su zigomi, naso e arco di cupido.

Per le labbra, ho utilizzato la pastello Aragosta di Neve Cosmetics con sopra un velo di gloss “Plump pout” di Avon, l’unico gloss che mi è rimasto e che sto cercando di terminare già da anni 😦

IMG_2450-001.png

Per gli occhi, invece, ho usato il Paint pot “Painterly” di Mac Cosmetics; ho utilizzato un matitone doppio, sul verde scuro e chiaro, dell’Avon come ulteriore base e ho sfumato bene. A partire dall’angolo interno superiore a quello esterno, ho utilizzato “Alien”, “Grass” e “Magma” dalla palette Intensissimi di Neve, mentre ho picchiettato e sfumato nell’angolo esterno il Disco Eyeshadow di Wycon nella colorazione 04 Smeraldo. Sulla zona di transizione ho utilizzato “Marsh” dalla palette Venus2 di Lime Crime.

Passando alla rima ciliare inferiore, ho applicato “Alien”, di nuovo “Smeraldo” di Wycon e, al centro, “Jam” sempre dalla Venus2.

Per le sopracciglia ho utilizzato la Brow Divine di Nabla, colorazione “Uranus”, e l’Eyebrow Designer di Kiko per fissarle. Infine, primer Smashbox e tanto mascara Benecos per le mie ciglia sfigate.

IMG_2437-001.png

Spero il look vi sia piaciuto e vi lascio qui la foto del makeup di Make It Yourself Make-up, sicuramente più particolare e appariscente ;D

14923143_10210703568216122_1813211208_o.jpg

A presto ❤

 

Le mie BB Cream del momento: review e swatch.

Buonasera ragazze!! Finalmente dopo un lungo periodo di pausa dal blog, riprendo a scrivere. Ho dato maggiore risalto al canale youtube (se volete iscrivervi, ecco qui il link: https://www.youtube.com/channel/UCcJovHKsTxU6hdAjmOoWtzw/videos ) per fare vedere nuovi makeup perchè mi piace mostrarvi “dal vivo” i prodotti che testo e che uso ma è qui che volevo mostrarvi le due BB Cream che sto provando nell’ultimo periodo.

Queste sono la BB Cream Hyaluronic “Light” di IncaRose e la BB Cream “01” di So’Bio:

img_2217

 

La prima si presenta totalmente bianca e si adatta al proprio incarnato sfumandola per bene; la seconda è caratterizzata da un sottotono caldo e giallo:

IMG_2218.png

So’Bio sopra e IncaRose sotto.

img_2219

So’Bio sopra e IncaRose sotto (sfumate ma non troppo)

Caratteristiche del prodotto: cominciando dalla IncaRose, la BB cream è dotata di SPF 15; la confezione è di 30 ml; il PAO è di 12 mesi; ha un prezzo all’incirca di 20 euro e si può reperire nelle erboristerie che detengono questo marchio. NON è un prodotto bio.

INCI: AQUA, CYCLOPENTASILOXANE, ZINC OXIDE, ETHYLHEXYL METHOXYXINNAMATE, CETYL PALMITATE, CAPRYLIC, DECTRIN PALMITATE, TALC, CETYL.

La So’Bio è dotata di SPF 10; la confezione è di 30 ml; il PAO è di 6 mesi; costa 12 euro sul sito Bio Boutique La Rosa Canina. E’ un prodotto bio.

INCI: ANTHEMIS NOBILIS FLOWER WATER; AQUA; DICAPRYLYL ETHER; DICAPRYLYL CARBONATE; COCO-CAPRYLATE/CAPRATE; COCOGLYCERIDES; POLYGLYCERYL-3 DIISOSTEARATE; HYDROGENATED CASTOR OIL; LAUROYL LYSINE; ZINC OXIDE; MAGNESIUM SULFATE; SODIUM CHLORIDE; TRIHYDROXYSTEARIN; SODIUM LEVULINATE; IRIS GERMANICA ROOT EXTRACT; ORYZA SATIVA HULL POWDER; PARFUM; PUNICA GRANATUM; ALUMINUM HYDROXIDE; SODIUM BENZOATE; BISABOLOL; GLYCERYL CAPRYLATE; GLYCERYL UNDECYLENATE; GLYCERIN; SILICA; SODIUM LAUROYL GLUTAMATE; PHYTOSPHINGOSINE; LACTIC ACID; LYSINE; MAGNESIUM CHLORIDE; GERANIOL; TOCOPHEROL; CITRONELLOL; ROSMARINUS OFFICINALIS EXTRACT; CI 77891; CI 77492; MICA; CI 77491; CI 77499.

Modalità d’uso e considerazioni: per quanto riguarda la IncaRose, io stendo questa BB Cream con le dita e la sfumo bene fin quando non si uniforma al mio incarnato (gli conferisce un tono un po’ più caldo), mentre applico la So’Bio con le dita e poi levo l’eccesso con la Beauty Blender umida. Fisso la prima con la cipria su tutto il viso, mentre, sulla seconda, la applico solo su fronte e naso.

Presentano entrambe una bassa/media coprenza modulabile, ma sulla prima posso lavorare meglio con il correttore perchè si amalgama meglio alla mia pelle. E’ infatti questa la differenza tra le due su di me: la prima mi idrata la cute, uniforma il colorito e non mi secca la pelle (solo a metà giornata noto la zona T lucida ma bisogna considerare che è nella norma, questa condizione, nei periodi estivi), mantenendola morbida anche dopo lo struccaggio; la seconda mi secca moltissimo alcune zone, come le guance, il mento e le tempie, che io tendo ad avere un po’ più secche rispetto alla zona T (ho infatti una pelle mista e sensibile), pur mettendo la crema idratante prima di utilizzarla. Non necessita così di cipria, perchè mi opacizza e anzi mi secca totalmente, lasciando un effetto inguardabile con l’andare delle ore.

Penso dunque che, se la prima è andata a molte tipologie di pelle, contenendo in buona parte il sebo in eccesso in estate, la seconda sia forse adatta alle pelli molto più grasse della mia o che non hanno zone secche sul viso, dovute soprattutto al cambiamento climatico.

Voti: i miei voti, dunque, sono di 9 per la IncaRose e di 5 per la So’Bio, considerando che è una mia opinione personale e che in moltissime si trovano benone con quest’ultima BB cream.

Infine, quali mi consigliate di provare? Punto ad acquistare quella PuroBio, di cui ho provato i campioncini e con cui mi sono trovata molto bene, ma fatevi avanti anche con nuove proposte.

Ps: per chi è interessata, ho messo in vendita la So’Bio, che è usata veramente pochissimo (3/4 applicazioni)!

 

Review dei miei rossetti Mulac Cosmetics.

Buongiorno ragazze! Oggi una nuova review, tanto ma tanto attesa, su tutti i miei rossetti Mulac Cosmetics! Ho deciso di suddividerli in base alle collezioni e per ognuno vi mostrerò le foto da indossati e gli swatches sul braccio e vi dirò le mie impressioni.

Cominciamo subito con la collezione più vecchia dei Wacky Lipsticks, di cui ho Wonka, Flamingo e Pulp:

IMG_1765-001.png

Wonka è un marrone con una forte componente rossiccia, è lucido e molto disomogeneo su di me. Il colore di per sè è bellissimo, ma il fatto che debba necessariamente combinarlo con una matita per renderlo omogeneo è veramente fastidioso. Sparisce al centro delle labbra mangiando, rivelando la componente rossiccia, quindi se non avete l’abitudine di portarvi dietro il rossetto e di ritoccarvi dopo i pasti, non fa al caso vostro. Voto: 7.

IMG_1562.JPG

Wonka indossato

Flamingo è un bellissimo fucsia freddo che illumina subito il volto una volta indossato. E’ più duro da stendere di Wonka ma resiste molto bene ai pasti e non è necessario combinarlo con una matita labbra perchè non migra. Voto: 9.

IMG_1641-001.JPG

Flamingo indossato

Pulp è veramente uno dei rossetti più problematici che abbia mai provato (e ne ho provati tanti…tantissimi): è molto duro quindi difficile da stendere e se non avete i contorni ben definiti o se non siete ultra precise, dovreste applicare prima una matita labbra o una matita occhi morbida viola. Il colore è meraviglioso ma non ha resistito ad una pizza, rivelando un tono fucsia/rosello che mi ha lasciato completamente inorridita e costringendomi a ritoccarlo subito. Il tono fucsia/rosello rimane anche dopo averlo struccato con uno struccante bifasico, quindi macchia terribilmente e questo è un difetto che non tollero proprio dei rossetti. Voto: 5.

IMG_1729.JPG

Pulp indossato

Passiamo adesso alla collezione Tastylip Lipsticks, di cui possiedo Waffle, Starlette, Puff Rose e Cheri:

IMG_1746-001

 

Waffle è un bellissimo nude sui toni del marrone, perfetto in questo periodo e per le carnagioni non troppo chiare (per quelle penso che starebbe meglio Queen). Molto confortevole, si applica facilmente e dura a lungo, scomparendo leggermente al centro delle labbra mangiando. Voto: 8 e mezzo.

IMG_1758-001.JPG

Waffle indossato

Starlette è uno di quei nude che io reputo “correttori” perchè, almeno su di me, cancella totalmente il colore delle mie labbra e mi sbatte non poco. E’ molto particolare e molte persone potrebbero facilmente impazzire per un colore simile..tuttavia, io non sono tra queste. Non resiste ad un pasto ma facilmente può essere riapplicato anche senza l’utilizzo di uno specchio. Voto: 7 e mezzo, ma solo perchè non mi piace il colore e non me l’aspettavo così dal sito.

IMG_1751-001.JPG

Starlette indossato

Puff Rose è un rosa accesissimo che io trovo ideale per il periodo primaverile/estivo e che ravviva molto il viso. Certo, non è un colore semplice da portare ed è comunque molto appariscente ma a me piace e non pensavo mi sarebbe piaciuto tanto. Resiste molto bene ai pasti e finora non ho mai dovuto ritoccarlo dopo. Voto: 8 e mezzo!

IMG_1762-001.JPG

Puff Rose indossato

Cheri è il mio rossetto Mulac preferito insieme a No Mediocre e Groovy, un rosso ciliegia dalla texture pastello che però non è troppo duro e rimane lì fermo per l’intera giornata. Amo il suo colore e il fatto che duri davvero tanto senza seccarmi le labbra. Voto: 9 e mezzo.

Labbra.jpg

Cheri indossato

Passiamo adesso ai Groovy Lipsticks, dai colori davvero particolari e di cui ho Candy Cane, Queen e Groovy:

IMG_1465.png

Candy Cane è un fucsia scuro metallizzato, molto particolare e bello, che però mi fa uno strano effetto sulle labbra perchè non sembra mantenere la stessa intensità in ogni zona. E’ molto duro da stendere e non è uno di quei rossetti che mi ha fatto impazzire, forse perchè avevo aspettative troppo alte. Voto: 7.

IMG_1434-001.JPG

Candy Cane indossato

Queen è un rosa freddo chiaro, bellissimo e portabilissimo su ogni carnagione. E’ facile da applicare e resiste bene ai pasti pur essendo un colore molto chiaro. Se combinato con un make-up occhi intenso, è veramente TOP! Voto: 9.

IMG_1448-001.JPG

Queen indossato

Groovy è un bellissimo viola melanzana con una forte componente glicine e grigia ed è uno dei rossetti più particolari di Mulac. Non è duro da stendere e resiste bene ai pasti, anche se con quelli più grassi tende a svanire al centro. Non secca le labbra e niente, penso parli da sè ❤ Voto: 9 e mezzo.

IMG_1471.JPG

Groovy indossato

Gli ultimi due rossetti che ho acquistato appartengono infine alla collezione Glow’gasm e sono Milf e No Mediocre:

IMG_1474-001.JPG

Qui trovate annesso il confronto con Balkis di Nabla

Milf è un nude particolarissimo, un mix tra terra di siena, arancio e rosa che non saprei descrivere altrimenti. Resiste bene ai pasti, dura a lungo e devo dire che mi piace molto, anche se devo ancora inquadrarlo meglio per via del colore indefinito! Voto: 8 e mezzo.

Canon-002.jpg

Milf indossato

Infine, No Mediocre, di cui mi sono totalmente innamorata, è un marrone scuro con micro glitter dorati al suo interno che richiamano il colore dei miei occhi e che, da solo, fa il makeup. E’ scorrevole, è morbido e facilissimo da stendere. Resiste bene ai pasti e lo amo. Voto: 10

IMG_1716.JPG

Per quanto riguarda le caratteristiche di questi prodotti, in generale hanno tutti un odore molto forte, soprattutto quelli più duri da stendere; non sono tutti il massimo del comfort (per questo io preferisco i Nabla) e non hanno tutti la stessa qualità, considerando che i miei termini di paragone sono i rossetti Mac per cui io impazzisco. Il prezzo è di 11.90 euro e potete acquistarli solo sul sito http://www.mulaccosmetics.com/

Spero vi sia stata utile e non dimenticate di iscrivermi al mio blog :* Ciao!

Collezione Mermaid di Nabla Cosmetics: review & make-up.

Buongiorno ragazze e bentrovate sul mio blog 🙂

Oggi articolo sulla nuova collezione Mermaid di Nabla Cosmetics, uscita il 13 Luglio e di cui ho acquistato 3 ombretti refill dal sito “Bio Boutique La Rosa Canina”. I 3 ombretti in questione sono Selfish, Calypso e Juno Moon, di cui vi posto gli swatches realizzati con luce naturale:

IMG_1682-001

Comincio con il descrivervi le varie tonalitàSelfish è un ombretto duochrome dall’effetto super bagnato, dalla base teal bruciata e con riflessi viola, rosa, champagne e indaco a seconda della base che si utilizza, in quanto può essere usato sia da solo che come top coat; Calypso è un fucsia violetto freddo, brillante e dal finish lucido, che da solo riesce a creare un intero look; Juno Moon è un viola ruggine bellissimo e dalla texture burrosa, non troppo distante dalla texture degli ombretti Purobio della palette Fallen Tones.

Per quanto riguarda la durata, con il primer durano tutto il giorno senza sbavare e senza perdere intensità, che è un requisito fondamentale per chi passa intere giornate fuori per lavoro o per studio; infine, il prezzo di questi refill è di 6.50 euro per Calypso e Juno Moon, mentre è di 9.90 euro per Selfish e gli altri top coat quali Nereide e Sensuelle. Io li ho acquistati scontati appena usciti ma lo sconto applicato era veramente di pochissimo, se non erro del 10%, ed è stata una novità dato che Nabla solitamente applica il 15% per il lancio delle nuove collezioni.

Inoltre, la mia amica Giulia di Bio Boutique, con la quale collaboro, mi ha regalato la palette Liberty Six Mermaid pur non avendo acquistato 6 ombretti refill perchè, a suo dire, era veramente meravigliosa. Non appena ho aperto il pacchetto, non potevo assolutamente darle torto poichè, oltre il fantastico pack, è una palette compatta e sicura, facile da trasportare ovunque.

Il mio voto, quindi, per questi prodotti è di 9 e mezzo: facili da applicare e da sfumare, morbidi e burrosi alla texture, sono una garanzia per chi vuole avere un make-up occhi impeccabile per 12 ore continuative. Ve li consiglio vivamente.

Vi lascio adesso ad un foto-tutorial, dato che oggi non mi è stato possibile realizzare il vero e proprio tutorial di questa collezione su Youtube perchè ho ancora qualche linea di febbre 😦

Review Nabla-001.png

  1. Dopo aver sistemato le sopracciglia con la “Brow Divine” di Nabla, color Uranus, e applicato il primer di Essence “I ❤ stage”, ho utilizzato il matitone Long Lasting di Kiko, colore 20, come base e l’ho sfumato con il pennello “Ombretto” di Neve cosmetics.
  2. Ho applicato con l’anulare Selfish sulla base nera, ho sfumato Circle sulla zona di transizione e, sulla rima ciliare inferiore, ho applicato Juno Moon dall’angolo esterno fino all’angolo interno e Calypso nell’angolo interno inferiore e superiore, sovrapponendolo a Juno Moon e Selfish.
  3. Ho applicato la matita Supershock di Avon all’interno della rima ciliare inferiore e ho steso una riga di eyeliner in gel, il Fluidline di Mac nel colore Blacktrack, su cui ho picchiettato Selfish. Come mascara ho usato il Vamp di Pupa, sia sulle ciglia superiori che inferiori.
  4. Ecco i 3 ombretti usati, all’interno della palette Mermaid.

Qui sotto, eccovi il look completo:

IMG_1686-001.png

Spero che vi sia piaciuto e, se è così, lasciatemi qui sotto o sulla mia pagina un commento e non dimenticatevi di iscrivervi al mio blog per ricevere le notifiche dei miei prossimi articoli :* Ciao!

 

La mia Skincare estiva per pelli miste

Buongiorno ragazze! Finalmente torno a scrivere sul blog con un lungo articolo sulla mia Skincare, quindi come curo la mia pelle e che prodotti uso in quest’ultimo periodo afoso.

Partiamo dal presupposto che io ho una pelle mista, che tende a lucidarsi sulla zona T mentre sulle guance la pelle è normale, molto sensibile e, solitamente, è proprio lì che spuntano i brufoletti pre-ciclo, dalla durata di 1/2 giorni ma che mi procurano macchie anche per un mese e mezzo, per cui cerco di mantenere ben idratata l’intera zona, controllando il sebo su naso e fronte soprattutto.

Ma passiamo subito ai prodotti!

Da diversi mesi ormai, uso sempre dei detergenti per lavare bene il viso la mattina prima del make-up e la sera prima di andare a dormire, e nello specifico uso il Gel Effaclar di “La Roche Posay” e il Gel Detergente Biostimolante di “Tuscany Farm Florence”, di cui vi avevo già parlato in questa review: https://carolinamakeuplab.wordpress.com/2016/04/19/review-prodotti-dellazienda-tuscany-farm-florence-prima-parte/

Li alterno, magari usandone uno la mattina e l’altro la sera, e per entrambi è importante: aggiungere un po’ d’acqua per creare la schiuma, detergere il viso con movimenti rotatori; risciacquare bene; tamponare con l’asciugamano senza sfregare. Lasciano entrambi la pelle pulitissima, fresca e ben detersa.

IMG_1566.JPG

Dopo questi detergenti, la mattina uso sempre un leggero strato di Moisture Surge di “Clinique” da mettere sotto il fondotinta, mentre non uso nulla se applico una bb cream, essendo un prodotto già di per sè idratante. Della crema trovate qui la review: https://carolinamakeuplab.wordpress.com/2016/06/21/review-crema-moisture-surge-di-clinique/

La sera, dopo la detersione, applico invece il siero Hydraphase di “La Roche Posay”, in piccole dosi perchè è molto denso e facilmente viene assorbito dalle guance, mentre sulla zona T necessita di più tempo per permeare. Con questo siero capita di svegliarsi l’indomani mattina con un po’ di lucidità sulla fronte ma, dopo la detersione, la pelle appare idratata e soprattutto compatta.

IMG_1565.JPG

Per quanto riguarda lo struccaggio, da diverse settimane la mia pelle ha subìto un cambiamento notevole e in positivo, perchè non sto più utilizzando i dischetti in cotone per struccare il viso (mentre continuo ad usarli per occhi e labbra) ma bensì una spugnetta! In pratica, applico sul viso, con movimenti rotatori, il latte detergente “Olaz” con le mani e poi lo tolgo con questa spugnetta bagnata, che è in grado di fare anche un leggerissimo scrub, eliminando lo strato di cellule morte quotidianamente e ogni residuo di trucco, lasciandomi la pelle pulita e luminosa. Con questo metodo, ho riscontrato anche una diminuizione di brufoli e di punti neri, quindi posso ritenermi davvero molto soddisfatta. Dopo il latte detergente, applico con un dischetto di cotone la Lozione Idratante Pro-Giovinezza di “Tuscany Farm Florence”, che funge da tonico e di cui trovate la review sul primo link che vi ho postato.

Per struccare occhi e labbra, continuo ad utilizzare lo Struccante Bifasico al Bisabololo di “Tuscany Farm Florence”, che devo necessariamente riacquistare dato che è quasi terminato. [trovate la review sempre nel primo link]

IMG_1567.JPG

Come maschere, da pochissimo sapete che ne ho acquistate due del brand “Caudalie”, la prima Idratante, con olio d’uva, vinolevure e acido ialuronico, e la seconda Detox, con argilla rosa, vinaccia e caffè. Entrambe si possono usare 2 volte a settimana, la prima per 15 minuti e poi va tolto l’eccesso oppure per tutta la notte ma con uno strato leggerissimo, mentre la seconda per 5-10 minuti. Le trovo ottime, non irritanti nè arrossanti, hanno un buonissimo profumo e dovrò però provarle più volte per potervi parlare della loro efficacia.

IMG_1509.JPG

Infine, come prodotti per il corpo, ho avuto modo di testare per bene i 3 bagnoschiuma ricevuti da “Tuscany Farm Florence”: latte & zucchero a velo; latte & yogurt; latte & fragola. I primi due li ho trovati davvero ottimi, in grado di pulire bene, con un buon potere schiumogeno, non aggressivi e soprattutto profumatissimi, mentre il terzo si è rivelato essere il meno viscoso di tutti, quindi non essendoci un dosatore nell’apertura, ogni volta si perdeva parecchio prodotto e, inoltre, l’odore non era di mio gradimento.

IMG_0834.JPG

Tutti i prodotti “La Roche Posay” e “Caudalie” che vi ho elencato li potete trovare facilmente in farmacia; i prodotti “Tuscany Farm Florence” sul loro sito online http://tuscanyfarmflorence.com/ ; il latte detergente Olaz nelle profumerie o nei supermercati ben forniti.

Fatemi sapere che ne pensate e se avete bisogno di consigli o di conoscere gli INCI dei prodotti, cercherò di procurarveli e di aiutarvi il più presto possibile! Spero che la review vi sia stata utile :* a presto!

 

Giugno: mese di astinenza e di prodotti da finire!

Ragazze mie, finalmente Giugno è agli sgoccioli e io non vedevo proprio l’ora!

E’ stato un mese devastante: ho dato le mie ultime materie all’università, sono in mezzo alla tesi, il caldo sta per arrivare e avrei voluto tanto premiarmi dopo tutte le materie date ma ho dovuto resistere. Conoscete già l’iniziativa che vi ho proposto, ovvero quella di consumare in un mese più prodotti possibili (tra quelli vecchi, quelli scaduti o quasi e quelli che proprio non mi piacevano) e di non acquistare makeup nè prodotti per la skincare.

Le conseguenze di questa scelta sono state diverse:

  1.  Esaurimento nervoso;
  2. Liste interminabili di prodotti che acquisterò a partire dal primo luglio;
  3. Esaurimento nervoso al cubo.

I prodotti da consumare sono stati messi in una box in prossimità della mia postazione trucco, per incentivarmi ad usarli, e, all’inizio, la box era così:

IMG_1220

Per ridursi, oggi, a così:

13555738_10209510723955761_1562091776_o.jpg

In realtà, non ho consumato tutti prodotti che non vedete più in box, ma molti sono messi in vendita (alcuni sono già stati venduti mentre altri no, quindi se interessate, fatemi sapere che vi mostro cosa è rimasto).

Tra i prodotti per gli occhi e per il viso che ho consumato, vi mostro i seguenti:

IMG_1294.JPG

Mascara “Excessive Lash” di MUFE; Mascara “Silfr” di Idun Minerals; Mascara Vamp di Pupa, n. 301 (blu elettrico)

IMG_1295.JPG

Eyeliner a penna: Vamp di Pupa; 24 oreExtra Blue e Green di Deborah

IMG_1323.JPG

Matita in gel Supershock di Avon; Fondotinta Toleriane Teint di La Roche-Posay

Considerazioni: cominciando dai mascara, l'”Excessive Lash” di MUFE non mi è piaciuto granchè, poichè non dava un effetto nè allungante nè voluminoso, quindi ho preferito usare il “Silfr” di Idun che rendeva le ciglia molto naturali ma più lunghe, soprattutto con l’ausilio del “Photo Finish Lash Primer” di Smashbox. Quest’ultimo però si è seccato con facilità, forse perchè è pur sempre una minisize. Invece, quello Pupa, di un bel blu acceso, non è ancora terminato del tutto ma pur dando un bellissimo effetto (non solo nel colore, ma anche perchè dà volume) lo trovo pastoso e quindi un po’ difficile da lavorare.

Passando agli eyeliner, non uso più gli eyeliner in penna perchè preferisco quelli in gel, dato che mi offrono più precisione e meno possibilità di errore, ma di questi dovevo assolutamente liberarmene. Quelli Deborah hanno la punta più fine del Vamp, quindi permettono linee più sottili e più facili da realizzare ma vanno via facilmente con la lacrimazione, quindi nell’angolo interno superiore andavano ritoccati spesso e ciò incrementava il margine di errore. Il Vamp è un bel nero lucido, facile da utilizzare se si ha una certa manualità e se non si vogliono tracciare linee sottili. Non lo ricompro solo perchè, appunto, preferisco quelli in gel.

Infine, della matita Supershock di Avon ne ho un’altra di scorta e menomale, perchè è una matita che uso moltissimo sia nella rima ciliare inferiore che superiore e non va via se non struccata; con il fondotinta Toleriane Teint non mi sono trovata benissimo perchè, essendo stato il primo fondotinta acquistato (un anno fa circa) nella mia vita, non ho avuto la capacità tale per poter capire che non fosse il fondotinta adatto alla mia pelle. Il prodotto infatti è molto idratante e non adatto a pelli miste, per cui necessita di una buona dose di cipria per opacizzare il tutto, che conferisce così l’effetto “vecchiaccia”.

I prodotti che più ho usato questo mese, invece, sono stati i rossetti Avon, non solo i classici con il pack sferico che ormai sono fuori produzione (li ho in vendita a prezzi stracciati, sempre se siete interessate 🙂 ), ma anche gli Indulgence, i Colore Semprevivo e un Perfectly Matte.

Ecco gli swatches degli Indulgence:

IMG_1292.JPG

Da sx a dx: Spring lilac, Tawny rose, Rose bouquet, Red dahlia

Sono rossetti cremosi e io stravedo soprattutto per il primo e il quarto, mentre il secondo è stato venduto e il terzo è in vendita. Non seccano le labbra, omogeneamente vanno via mangiando e sono abbastanza confortevoli.

Tra i colori Semprevivo troviamo invece:

IMG_1293.JPG

Da sx a dx: Perfect Red, Lava Love, Matte fuchsia e Berry Blast ( quest’ultimo dei Perfectly matte). L’ultimo colore è “Vino Disco” della linea ColorTrend, che ho venduto.

I primi due sono rossetti cremosi e che tendono a migrare fuori dai bordi se non si utilizza una matita bianca o una matita dello stesso colore; il terzo e il quarto sono rossetti matte, bellissimi, che non seccano le labbra e che resistono bene anche ai pasti.

Eccovi Berry Blast sulle mie labbra:

IMG_1317-001.JPG

❤ 

Che dire, ragazze? Ho stretto i denti, consumando prodotti con cui non mi sono trovata particolarmente bene, e ho riscoperto vecchi rossetti a cui ho dato una seconda chance . Ho resistito dall’acquistare le novità makeuppose che sono uscite ma ho già i carrelli online pieni di roba e i contatti di 3 rivenditrici che mi hanno già (o quasi) spedito prodotti che comincerò ad usare da luglio, in cui finalmente potrò farvi anche vedere gli ultimi acquisti di maggio.

A voi com’è andata? Avete resistito o non ce l’avete fatta? :*

 

 

Makeup Sunset

Buongiorno ragazze, oggi purtroppo il mio ragazzo è impegnato e quindi non ci sarà nessun video, dato che lui si occupa solitamente del montaggio (oltre che delle musiche), ma ci rifaremo il prossimo sabato
Spero però vi piaccia comunque la mia proposta di oggi e, se volete, potrebbe essere questo il makeup del prossimo tutorial!
Ho deciso di dargli un nome, stavolta, e non mi è venuta idea migliore di “Makeup Sunset”. 😀
Per gli occhi, ho usato tutti i colori, eccetto Marsh, della palette Venus2 di Lime Crime (pensate che il colore più scuro “Boot”, nero con glitter viola e verdi, è stato posto sopra l’eyeliner Blacktrack di MAC Cosmetics). Infine tanto mascara Idun Minerals.

Per il viso, non ho usato il fondotinta ma solo la crema Moisture Surge diClinique e il correttore per le occhiaie Toleriane Teint di La Roche-Posay, infatti sono ben visibili le imperfezioni. Ho completato poi con il blush Mister Radiant di Givenchy.

Per le labbra, pastello Aragosta Neve Cosmetics e rossetto Lava Love diAvon.

Ah, volevo farvi vedere i capelli con la lozione per capelli ricci di Biofficina Toscana, anche se io di natura li ho ondulati! Non ce l’ho fatta a fare loro una foto completa perchè arrivano molto sotto il seno 😀 

IMG_1301

IMG_1302

IMG_1303-001.png

IMG_1306-001.png

Review crema “Moisture Surge” di Clinique

Buongiorno a tutte! Oggi vi parlo di una crema che mi ha rubato il cuore: la Clinique Moisture Surge Extended Thirst Relief.

IMG_0542.JPG

IMG_0543.JPG

L’ho acquistata perchè ero alla ricerca di una crema idratante da mettere prima del trucco la mattina e alla sera dopo lo struccaggio, ma che non fosse appiccicosa e che si assorbisse subito, dato che non sopporto svegliarmi con la faccia ancora imbrattata di crema o con l’effetto lucido anche in inverno.

Questa crema risponde positivamente a tutte le mie esigenze: ne basta pochissimo per avere la pelle idratata e compatta, dopo un minuto permette già la stesura del fondotinta e la sera è una confortevole coccola per il mio viso.

E’ leggera, funziona su tutti i tipi di pelle (pur avendo io una pelle mista, noto che riesce a controllare molto bene il sebo, aumentando la prestazione anche del fondotinta e degli altri prodotti cosmetici per il viso), può essere usata come maschera se tenuta in posa per 5 minuti, levando poi l’eccesso con una velina, e non ha protezione solare. Quindi non fa per voi se cercate una crema con SPF.

Io ho acquistato la confezione da 30 ml a La Gardenia sfruttando uno sconto del 25% e sta per finire, dato che l’ho utilizzata tutti i giorni in questi ultimi mesi. Sul sito Clinique, quella da 30 ml costa 19,90 e quella da 50 ml 30 euro (idem sul sito Sephora, dove però non è presente la prima), quindi vi consiglio di provarla acquistandola con qualche promo 😉

Voto: 10!!